Nothing to hide, documentario(sub ita) a libera diffusione, in stile, social dilemma netflix

Affermare che non si è interessati al diritto alla privacy perché non si ha nulla da nascondere è come dire che non si è interessati alla libertà di parola perché non si ha nulla da dire. (Edward Snowden)

Alternative Social(fb,insta,ecc) e broadcasting(youtube), non client-server, ma peer to peer

Qualcuno ricordera’ il riferimento peer to peer ai programmi, attraverso i quali, era possibile scaricare musica, film e cose di vario genere(anche illegali), tipo napster,emule, ecc.

Per spiegarla in modo semplice, una rete peer to peer, è una rete in cui i computer della rete stessa, fungono da client(computer che naviga) e server(computer dove chi naviga prende le informazioni). questo fa si che, io utente, non devo tenere tutte le informazioni sul computer server di una data azienda, che si riserva di modificare i programmi, le piattaforme, con le quali mi fornisce i dati e ovviamente, pur garantendo la privacy(forse), detiene i nostri dati.

Esistono Social network, con sorgente open source, che si servono di reti peer to peer, uno di questi è Mastodont e nello specifico,la rete di mastodon.uno(italia) è quella dove io ho il mio profilo social e servizi broadecasting(youtube), che offrono la possibilita di caricare e pubblicare video sulla rete tipo peer.tube, sull’istanza italiana peertube.uno, ho il mio account. Interessante è anche il protocollo matrix e da questa pagina si puo’ capire di cosa si tratta https://www.lapaginagiuridica.it/element-la-porta-di-accesso-al-matrix/

https://www.privacytools.io/software/real-time-communication/#federated

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito